Archivi per la categoria ‘torte’

Torta ricotta, cioccolato e cacao


Capita mai, a quelle di voi che sono gasiste, di non riuscire a calibrare bene bene gli acquisti?
Io questa settimana mi sono ritrovata sommersa dai formaggi, e completamente senza frutta e verdura.
Per fortuna sabato è vicino e l’agognata cassetta di vegetali non tarderà ad arrivare.
Però i formaggi mi sono dovuta ingegnare a trasformarli perché non ne posso più, sto diventando un latticino anch’io :)
E allora, con la ricotta doppia (che già la ricotta è uno di quei formaggi con cui non so bene che fare, se non condirlo e mangiarmelo così… oppure rifilarlo al pupo nella sua pappetta-svezzamento), ho deciso di fare una torta.
E siccome abbiamo ancora dei rimasugli di cioccolato fondente dell’immenso uovo di Pasqua… dentro pure quello!
Ne è venuta fuori questa torta, che è entrata subito nella top ten, credo che la rifarò spessissimo. Leggi il resto di questo articolo »

Torta allo yogurt di fragole


Non tutto il male vien per nuocere, si dice, e in questo caso è proprio così.
Questa torta nasce da una disattenzione, ma il risultato è stato davvero piacevole.
Tutto parte dalla pasta madre. Ve l’avevo detto che sto sperimentando con la pasta madre? No che non ve l’ho detto, certo, ho smesso di scrivere sul blog.
Allora, andiamo con ordine: non sto più aggiornando il blog e le ragioni sono due: cose(in)utili, che assorbe tutto il mio tempo (oppure, più precisamente, quel poco che me ne rimane dopo aver badato ai miei figli!) e il Bimby che mi è stato regalato per il mio compleanno, che ha monopolizzato le mie performances culinarie (è ironico, eh). Leggi il resto di questo articolo »

Torta di mele con ricotta e uvetta

 

Chi segue il blog avrà notato che in questo periodo, del burro abbiamo decisamente abusato. Biscotti, biscotti e ancora biscotti e poi torte… sono arrivata a non poterne più nemmeno io, di dolci burrosi (e sì che io il burro lo adoro!).
Poi mi capita di leggere questo post di Alex di fotoefornelli, una bellissima torta di mele che invece del burro contiene la ricotta.
Proviamo! È diventata subito la nostra torta di mele :) Leggi il resto di questo articolo »

I quadrotti Linzer


Dev’essere che in questo periodo ho voglia di raccogliere sfide culinarie, di cucinare qualcosa che mi sembra difficile. Questa, appena l’ho vista, ho pensato subito di riprodurla, e avendo tutti gli ingredienti in casa mi sono messa all’opera.
In sostanza si tratta di fare due “fogli” di una pasta simile alla frolla, di cospargerne uno (quello che starà sotto) di marmellata e di ritagliare delle forme in quello che invece andrà sopra, che dovrà poi essere appoggiato sul sotto. E qui viene il bello: come faccio a trasferire la parte sopra su quella sotto senza fare un disastro?

Leggi il resto di questo articolo »

Il pain d’épices della Sissi


Il Bazar di Natale di cui vi parlavo è finito, è tornata la pace :)
Oggi, per una volta, lascio la parola a qualcun altro: è Sissi, che vi racconta del suo pain d’épices, e io non mi sento di aggiungere o cambiare nulla.
A me questo “post” l’ha letto lei, mentre andavamo in macchina, e mentre lo rileggo lo risento nella mia mente con il suo accento francese, che mi piace tanto.

“Com’è nata l’idea del pain d’épices? Difficile da spiegare perché alla base è un’emozione, un sentimento che si è svillupato dentro di me dalla mia più tenera infanzia.
Quando sento il dolce profumo del pain d’épices sento la reminiscenza della mia casa a Macornay, in Francia, casa in cui sono cresciuta con miei genitori e miei due fratelli. Mi ricorda i pomeriggi invernali passati a giocare nella neve con loro, e poi tutti e tre seduti a tavola con una tazza di cioccolata calda o di tè e una bella fetta di pain d’épices. I profumi di spezie sono sinonimi di felicità, di gioia di vivere senza pensieri, come giustamente ci si sente da bambino, di uniticità della famiglia. Non che ora non siamo uniti, anzi, ma allora si viveva tutti sotto lo stesso tetto. Ora c’è la distanza tra noi e a volte vorrei poter prendere la macchina e raggiungerli senza dover fare 450km! Leggi il resto di questo articolo »